Lo svuotamento della piscina. - 22/10/2013

 

Periodicamente è necessario svuotare completamente la piscina o SPA per cambiare l'acqua e poter pulire a fondo la vasca. La frequenza con la quale effettuare lo svuotamento dipende dalla frequenza di utilizzo, da come viene mantenuta chimicamente l'acqua e da come viene tenuta pulita la vasca. In molti casi inoltre non sarà necessario uno svuotamento completo ma basterà togliere solo una parte di acqua per sostituirla successivamente.
Attualmente per legge, le piscine non private devono essere svuotate e riempite con acqua nuova almeno una volta l'anno. Per le piscine private può essere mantenuta la solita acqua più a lungo.


OPERAZIONI DI CHIUSURA


Volendo evitare spiacevoli sorprese alla riapertura, è indispensabile programmare una serie di interventi di manutenzione.
Il primo consiglio è di non togliere l'acqua dall'interno della vasca anche durante l'inverno. Questa oltre ad essere un eccellente isolante termico rappresenta un naturale zavorramento in grado di compensare l'azione di controspinta del terreno sulle pareti.
Il secondo importante intervento riguarda le azioni sull'acqua in modo da evitare che, durante la pausa invernale, la piscina possa trasformarsi in una specchio d'acqua stagnante nel quale proliferano alghe e batteri.


I principali interventi da prevedere per la chiusura della piscina sono:


1. Pulire bene la piscina, fregando le pareti e passando la scopa aspirante o l'aspirafango.


2. Fare una clorazione shock con DICLORO Granulare (15 g per ogni m3 d'acqua). Analizzare il pH dell'acqua e fare le correzioni necessarie per avere valore compreso tra 7,4 e 7,5.


4. Lasciare il filtro in funzione qualche ora per ottenere una perfetta diluizione e distribuzione del prodotto nell'acqua.


5. Il giorno seguente, prima si fa un buon controlavaggio, poi si aggiunge lo SVERNANTE (10 lt. per ogni 100 m3 d'acqua).


6. In caso di climi freddi, abbassare il livello dell'acqua al di sotto degli skimmers, svuotare le tubazioni ed il filtro, mettere qualche oggetto galleggiante di plastica sulla superficie come ammortizzatore contro la pressione del ghiaccio.


7. Lo SVERNANTE impedirà la formazione di depositi sul fondo e sulle pareti della vasca e renderanno più agevoli le operazioni di pulizia al momento della riapertura primaverile. 

Coprire con un telo di protezione la superficie dell'acqua in modo da non vanificare l'effetto battericida del cloro, elemento altamente volatile e dello svernante.

 
Allegati