Siamo presenti alla XX Edizione di Festambiente - 01/08/2008

 

 Quella del 2008 è la XX edizione del festival internazionale di ecologia e solidarietà patrocinato dal Presidente della Repubblica, da Ministeri, Regioni, Province e Comuni.

Festambiente è inserito nel cuore del Parco Naturale della Maremma presso il Centro "Il Girasole" a pochi chilometri da Grosseto.

"Da oltre vent'anni Festambiente offre un'occasione unica per confrontarsi con il mondo che cambia. Lo facciamo a nostro modo coniugando la solidità dell'ambientalismo scientifico con la voglia di fare cose concrete e di capire come si può migliorare l'ambiente in cui viviamo anche con le scelte personali. Così Festambiente a Rispescia ricrea il fascino del Villaggio Ecologico e Solidale: un luogo poliedrico dove fare esperienze di stili di vita ecocompatibili." (da Vittorio Cogliati Dezza Presidente Nazionale Legambiente).

 

"Gli effetti disastrosi provocati dai mutamenti climatici indotti dai nostri modelli di sviluppo sono ormai sotto gli occhi di tutti. La sfida delle energie alternative è uno dei grandi temi sui quali si misurerà la capacità di governo delle classi dirigenti, che non possono più ignorare la necessità di una radicale conversione del sistema produttivo e dei modelli di sviluppo energivori e basati sullo sfruttamento intensivo delle materie prime." (da Lio Scheggi Presidente della Provincia di Grosseto)

 

Fra i principali temi trattati i cambiamenti climatici, il risparmio energetico e la promozione e lo sviluppo di fonti energetiche rinnovabili. Dato che di festa si tratta non potevano mancare momenti di svago con tanta musica, cinema, mostre e giochi per bambini. Passeggiare fra i numerosi stand artigianali permette di conoscere e di valorizzazione le realtà artigianali locali sempre attente al continuo rispetto di uno sviluppo ecosostenibile.

 

Siamo presenti nello Stand "Ecomercato" a Festambiente e non potevamo mancare. Dando anche solo una rapida scorsa al nostro sito web traspare in maniera evidente come la nostra filosofia aziendale, nel continuo rispetto degli aspetti Ambientali diretti ed indiretti, ci abbia indirizzato sempre di più verso un'attenta selezione delle materie prime, di un packaging interamente riciclabile e non ultimo nella diffusione di corrette informazioni sul uso e non abuso dei detergenti.

 

"LA SALVAGUARDIA DELLA NATURA E DELL'AMBIENTE IN CUI VIVIAMO E' UN DOVERE CUI NON POSSIAMO PIU' SOTTRARCI"

 

Con questo messaggio forte e chiaro si sono conclusi nel 1997 i lavori che hanno dato vita all'ormai famoso "Protocollo di Kyoto", che rappresenta il primo pilastro di una strategia internazionale per il raggiungimento di uno sviluppo sostenibile ed eco-compatibile.

Siamo convinti che questa affermazione abbia un'importanza "vitale" per il nostro futuro, e per questo motivo la UNIRA da sei anni ha portato a termine uno studio per la "Ricerca di formulazioni di detergenti per comunità ad altissima biodegradabilità e basso impatto ambientale" in collaborazione con prestigiose Università, In seguito a questi studi siamo riusciti a mettere a punto una gamma di detergenti a bassissimo impatto ambientale e con una Biodegradabilità del 98% in 24 ore, la BIO-GREEN LINE.

La rilevanza di questo risultato è tale che la ricerca svolta da UNIRA è stata pubblicata a livello internazionale dalla "Rivista Italiana delle Sostanze Grasse" organo di stampa ufficiale del Ministero dell' Industria.

La nostra ricerca e le sperimentazioni successive, hanno confermato che l'utilizzo esclusivo di questi prodotti rende il residuo degli scarichi Biodegradabile al 98% nelle prime 24 ore, ed i fanghi attivi delle fosse biologiche assolutamente privi di tossicità sia a livello acuto che cronico.

 

standQuesta gamma di prodotti, studiata "in primis" per il mercato dell'Horeca, è molto interessante anche per le Pubbliche Amministrazioni. Infatti già con il decreto Ronchi, e con le successive disposizioni del Ministero dell'Ambiente, gli Enti Pubblici devono spendere almeno il 35% delle risorse destinate agli acquisti, in acquisti " Verdi", l'ormai famoso G.P.P. (Green Public Procurment / Acquisti Pubbici Verdi ). Nell'ambito di questi acquisti, oltre ai prodotti vanno prese in considerazione anche le aziende che li producono, previlegiando quelle con sito registrato Emas (sistema comunitario di ecogestione e audit) e certificate UNI EN ISO 14001 come la UNI.RA., che è inoltre certificata OHSAS 18001 sulla sicurezza.

 

La gamma di detergenti che compongono la BIO-GREEN LINE è tale da soddisfare pressochè tutte le esigenze che possono insorgere in una comunità e quindi il suo esclusivo utilizzo non solo è possibile, ma consigliato per migliorare ulteriormente le performance di questi detergenti, e conseguentemente per inquinare meno l'ambiente.

 

 
Allegati