Tutto quello che c'è da sapere sul Filtro a Sabbia

 

filtro a sabbia

Il filtro svolge l'essenziale compito di trattenere lo sporco contenuto nell'acqua. Il filtro è in grado di trattenere le impurità fino alla saturazione o incrostazione del materiale filtrante.

 

La corretta pressione di esercizio è intorno a 0,8 kg/cm2; una lettura che supera di 0,5 kg/cm2 questo valore è sintomo di una diminuzione della capacità filtrante e segnala la necessità di provvedere alla pulizia del filtro per tornare ad un corretto funzionamento.



Le parti principali del filtro a sabbia sono:

 

1 - Pompa elettrica munita di prefiltro;

 

2 - Valvola a 6 vie, che permette di effettuare le differenti operazioni di manutenzione;

 

3 - Serbatoio contenente della sabbia quarzifera.

 

 


Notevole importanza ha la buona tenuta e manutenzione dell'impianto di filtrazione in quanto è uno degli elementi che permettono di mantenere l'acqua della piscina in condizioni ottimali per la balneazione.


La manutenzione richiesta è minima ma è necessario che siano rispettate almeno le seguenti operazioni:


1 - Filtrazione (Filter) - l'acqua entra nel filtro dall'alto, attraversa il letto di sabbia, esce dal basso e ritorna in piscina.


2 - Controlavaggio (Backwash)
- l'acqua entra nel filtro dal basso, attraversa il letto di sabbia, esce dall'alto e va allo scarico (per pulire la sabbia del filtro).


3 - Scarico (Waste)
- l'acqua non entra nel filtro ma viene inviata dalla pompa direttamente allo scarico (per vuotare la piscina).


4 - Risciacquo (Rinse)
- l'acqua entra ne l filtro dall'alto, passa attraverso il letto di sabbia, esce dal basso e va allo scarico (per sistemare il letto del filtro dopo il controlavaggio).

Valvola 6 vie

 

5 - Riciclo (Recirculate) - l'acqua non entra nel filtro, lo by-passa e ritorna in piscina (per far circolare un prodotto chimico senza filtrare oppure per scaldare

 l'acqua senza filtrare).

 

6 - Fermata (Closed) - l'acqua non circola oltre la valvola (per fermare la circolazione al filtro e alla piscina).

 

*Nei filtri con tubazioni inferiori a 2" queste manovre vengono generalmente effettuate con una sola valvola, detta appunto a 6 vie.

 

piscina filtraggio

 

 

AVVIAMENTO DEL FILTRO

  1. Scoprire il prefiltro e riempirlo d'acqua fino al bordo.
  2. Rimettere il coperchio assicurandosi che la guarnizione sia a posto.
  3. Mettere la valvola a 6 vie sulla posizione controlavaggio. Aprire la saracinesca di aspirazione.
  4. Avviare la pompa per qualche minuto o fino a quando l'acqua visibile dal vetrospia risulti pulita, quindi fermare la pompa.
  5. Posizionare la valvola su FILTRAZIONE e riavviare la pompa dopo aver controllato che tutte le bocche di aspirazione e di mandata siano aperte.


Dopo un certo tempo di funzionamento, variabile a seconda delle installazioni, il filtro si sporca ed è indispensabile procedere al CONTROLAVAGGIO.

 


PULIZIA DEL FILTRO o CONTROLAVAGGIO

  1. Fermare la pompa e chiudere le valvole di aspirazione ed eventualmente di mandata.
  2. Scoprire il prefiltro e pulire il cestello.
  3. Rimettere il coperchio controllando la perfetta tenuta della guarnizione.
  4. Posizionare la valvola a 6 vie sulla posizione CONTROLAVAGGIO ed aprire le valvole di aspirazione e di mandata.
  5. Avviare la pompa e lasciarla in funzione fino a quando l'acqua nella spia situata sulla tubazione che va allo scarico risulta chiara. Fermare la pompa.
  6. Mettere la valvola a 6 vie in posizione RISCIACQUO e far funzionare per circa 10 secondi.
  7. Passare alla posizione FILTRAZIONE e rimettere in moto la pompa.


Questa operazione diventa indispensabile quando il manometro indica un aumento di pressione di 0,3 Atm. rispetto a quella iniziale.

 

 

QUANTO DEVE LAVORARE UN IMPIANTO DI FILTRAGGIO?

Partiamo dal presupposto che l'acqua deve essere sempre limpida e trasparente. Assicuratevi che le valvole di aspirazione e di mandata siano ben aperte e che, se si usano gli skimmers, l'acqua sia all'altezza delle due viti centrali.

Il filtro è abilitato a funzionare giorno e notte senza arresto ad ogni modo la durata minima di filtrazione varia da 10 a 12 ore nell'arco delle 24 ore, preferibilmente di giorno e installando un orologio elettrico temporizzatore può essere effettuata automaticamente.
Una temperatura elevata ed un alta presenza di bagnanti richiedono una durata di filtrazione più lunga fino ad arrivare ad un funzionamento ininterrotto del filtro.