La pulizia del bagno

 

Una volta che si è entrati nel bagno accendere tutte le luci e nel caso ci sia la finestra, alzare la serranda, quindi indossare i guanti.

 

La tazza

  • Scaricare l’acqua e utilizzare una spugna imbevuta di disincrostante per WC. Pulire prima l’esterno e poi linterno
  • Quindi si risciacqua e si asciuga con microfibra (il tutto con codice colore rosso)

 

La doccia

  • Entrare nella doccia mettendo sotto i piedi il tappetino usato già dal cliente
  • Pulire con una spugna gialla le pareti interne utilizzando un detergente o disincrostante
  • Prestare attenzione al tipo di detergente che viene utilizzato, in quanto deve essere adatto al materiale con il quale sono fatte le pareti (vetro o materiali plastici, marmo o tendine)
  • Nel pulire le pareti interne partire sempre dall’alto e strofinare il panno verso il basso (per consentire allo sporco ed alla schiuma del detergente di confluire verso il piatto doccia)
  • Pulire allo stesso modo le piastrelle
  • Fare attenzione agli angoli del box doccia e del piatto, dove inevitabilmente lo sporco si nasconde meglio.
  • Pulire il portasapone, il rubinetto, l’erogatore dell’acqua della doccia e le parti cromate
  • Uscire dalla doccia, togliere il tappetino e sciacquare con acqua prima calda e poi fredda
  • Controllare che il foro di scarico non sia ostruito da capelli o altro; nel caso rimuoverli
  • Asciugare tutto con un panno in microfibra asciutto (che come la spugna dovrà essere di colore giallo)

 

La vasca

  • Entrare nella vasca mettendo sotto i piedi il tappetino usato già dal cliente
  • Pulire con una spugna gialla le piastrelle e la vasca utilizzando un detergente o disincrostante; Partire sempre dall’alto e strofinare verso il basso (per consentire allo sporco ed alla schiuma del detergente di confluire verso il fondo)
  • Uscire dalla vasca, togliere il tappetino e sciacquare con acqua prima calda e poi fredda
  • Fare attenzione al troppopieno: pulirlo da eventuali capelli o incrostazioni
  • Pulire il portasapone, il rubinetto e le parti cromate
  • Controllare che il foro di scarico non sia ostruito da capelli o altro; nel caso rimuoverli
  • Asciugare tutto con un panno in microfibra giallo

 

 

Il lavandino, il bidet, la mensola e lo specchio

Pulizia Bagno Unira

  • Spostare gli oggetti personali del cliente, senza aprire alcun contenitore
  • Con una spugna gialla lavare le superfici del lavandino, il bidet, le rubinetterie, le mensole, il portasapone
  • Controllare la pulizia del troppopieno e del foro di scarico
  • Spruzzare del detergente per vetri sullo specchio, sulle mensole, sul phon, sulla porta e pulire con un panno in micorifbra blu
  • Riordinare gli oggetti personali del cliente
  • Rifornire il cestino cortesia: saponette, cuffia doccia, dentifricio, bicchieri di plastica, fazzolettini di carta…
  • Rimpiazzare la carta igienica se è finita o quasi finita. Posizionarla verso l’esterno e non verso la parete. Rivoltarne un angolo, aggiungere un rotolo nuovo, a vista, nella dotazione del bagno. Se viene utilizzata carta igienica fascettata si provvede alla sostituzione del rotolo

 

 

Il pavimento del bagno

  • Eliminare ogni traccia di sporco da terra, utilizzando uno straccio umido che sia in grado anche di raccogliere capelli, peli ed eventuali macchie dalle mattonelle
  • Lavare l’intera superficie del pavimento utilizzando un carrello con mop o una frangia preimpregnata di colore giallo con il detergente adatto.
  • Se necessario ripassare un panno asciutto per eliminare eventuali aloni